POF

Previsto dal regolamento dell’autonomia scolastica, il P.O.F. è lo strumento principale che traduce in linee chiare e leggibili la capacità di progettare che contraddistingue la scuola dell’autonomia.
Esso ne rappresenta insieme:

  • l’identità riconoscibile;
  • le finalità condivise;
  • le peculiari scelte pedagogiche e didattiche;
  • le strategie organizzative;
  • le capacità di autoverifica.

Il P.O.F. che di seguito viene presentato (approvato dal Collegio dei Docenti del 29.09.2017) non prescinde dai documenti-guida di cui la Scuola è già dotata e che consistono:

  1. nella Carta dei servizi – approvata dal Collegio dei Docenti nelle sedute del 21.2.96, del 28.3.96 e del 21.5.96, nonché dal Consiglio d’Istituto nella sedutadel 6.6.96;
  2. nella programmazione educativa e didattica che annualmente viene elaborata sia individualmente dai docenti, sia collettivamente dai Consigli di Classe;
  3. nel Regolamento di istituto. Esso tiene conto del piano annuale delle attività predisposto dal Dirigente scolastico ed approvato dal Collegio dei Docenti.

La programmazione è strutturata in quattro livelli, che tengono conto dell’organizzazione del Liceo:

  1. Programmazione dipartimentale
  2. Programmazione disciplinare sottodipartimentale
  3. Programmazione del Consiglio di classe
  4. Programmazione individuale (allegata al registro elettronico "Classe Viva")